عربي English עברית Deutsch Italiano 中文 Español Français Русский Indonesia Português Nederlands हिन्दी 日本の
conoscere Allah Il Potente l'Altissimo
  
  

   

 

 

Dubbio sull’origine del Profeta 

(pace e benedizini di Allah su di lui)

 

 

La prima menzogna da confutare


In un testo si afferma: “Nel libro Le prove della profezia di Al-Asbahany si racconta: ‘O Messaggero di Allah, la gente dei Coreisciti si è riunita per commemorare il proprio nobile lignaggio e ha affermato che quelli nati come te sono paragonabili ad una palma unica in mezzo a una collinetta*’. Il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) allora se ne adirò.”

*(cioè come se qualcuno abbia piantato lì una pianta e l'abbia poi abbandonata senza che nessuno sappia chi l’ha piantata, alludendo ad una paternità incerta. Queste sono state parole alquanto dure da tollerare)


E nella stessa documentazione: (1) “Furono riferite al messaggero di Allah (pace e benedizione su di lui) le parole di Al-Abbas: ‘O Messaggero di Allah, quando la gente dei Coreisciti si incontra ha il sorriso sul volto, mentre quando incontra noi si vedono volti che non conosciamo.’ Il messaggero di Allah si adirò moltissimo.”


Termina qui il suo discorso e che Allah lo maledica


Le parole di questo testo e il contesto generale è di allusione al fatto che il profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) non aveva un padre legittimo. Egli (l’autore) mente al pubblico omettendo parti del hadith e introducendo alcune frasi esplicative per alterarne così il significato.


Il testo integrale è il seguente: (2) “Al-Abbas, figlio di Abdul-Muttaleb disse: ‘Quando la gente dei Coreisciti si incontra, ha il sorriso sul volto ma quando incontrano noi si vedono  volti che non conosciamo.’ Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) si adirò e disse: ‘Giuro su Colui che ha in mano l'anima di Muhammad che la fede non entrerà nel cuore di un uomo se non amerà in nome di Allah e del suo Messaggero’.

Così io dissi: ‘O Messaggero di Allah, la gente dei Coreisciti si è riunita per commemorare il proprio nobile lignaggio e ha affermato che quelli nati come te sono paragonabili ad una palma unica in mezzo a una collinetta’. Il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) allora affermò: ‘Quando Allah creò le creature fece di me la migliore; quando le divise in tribù, mi fece appartenere alla tribù migliore, e quando fece i lignaggi, mi fece appartenere a quello migliore, perciò io sono il migliore d'animo e provengo dalla migliore stirpe.’


 

Si noti che il hadith è nel libro Le prove della profezia, di Ibn Kathir nella sezione Ricordo della nobile stirpe e della bontà d'origine, e nel hadith c'è la ricognizione delle nobili origini del Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui), ed invece l’autore (che diffama il Profeta, pace e benedizioni di Allah su di lui) adopera tale hadith come prova che il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) non sia figlio legittimo.


Al-Abbas si lamenta dello stato di avversione che la tribù dei Coreisciti nutriva nei confronti dei figli di Hashim, i cugini del Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) al punto tale che incontrando Al-Abbas e i figli di Hashim, avevano volti che non conoscevano.


Botrus è cosciente del proprio raggiro e delle menzogne dette. Egli parla spesso di come il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) giunse per costituire un regno coreiscita arabo, ma questo hadith è la prova di quanto la tribù coreiscita gli fosse ostile, e provasse malevolenza non solo nei suoi confronti ma anche dei suoi seguaci e dei suoi genitori.

 

 

 

 

 

 

 




                      Next article




Bookmark and Share


أضف تعليق

You need the following programs: الحجم : 2.26 ميجا الحجم : 19.8 ميجا