عربي English עברית Deutsch Italiano 中文 Español Français Русский Indonesia Português Nederlands हिन्दी 日本の
conoscere Allah Il Potente l'Altissimo
  
  

   

 

La Menzogna sulla Nudità del Profeta (pace e benedizioni su di lui)


 

La quinta menzogna da confutare è la seguente.

Il calunniatore afferma quanto segue: Abu Bakr (che Allah sia soddisfatto di lui) giunse dal Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) e lo incontrò nudo, dopodiché arrivò ‘Umar ed egli pure lo incontrò nudo, poi arrivò Uthman ed egli si coprì. Allora Aisha (che Allah si compiaccia di lei) gli chiese: “Perché hai fatto così?” Egli le rispose: “Come posso non temere un uomo del quale temono gli angeli?”(8).


Queste sono le parole testuali con le quali il calunniatore vuole dimostrare che il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) aveva incontrato Abu Bakr, ‘Umar ed Aisha (che Allah sia soddisfatto di loro) mentre era nudo, coprendosi invece in presenza di Uthman. Queste affermazioni sono false.


Il hadith di Muslim nel libro dei “Nobili Compagni”, il hadith (4414) riferisce il discorso di Aisha (che Allah sia soddisfatto di lei) la quale disse: “Il Messaggero di Allah (pace e benedizione  su di lui) era sdraiato a casa mia e aveva le cosce o le gambe scoperte. Abu Bakr chiese  il permesso di entrare ed egli acconsentì mentre era in quello stato e discorsero; poi arrivò ‘Umar e chiese il permesso di entrare ed egli acconsentì nello stesso stato e discorsero; dopo di che arrivò Uthman e chiese il permesso di entrare, allora il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) si sedette e si sistemò i vestiti, e Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse: “Non dico che fu nello stesso giorno, entrò e parlò e quando uscì Aisha disse: “Abu Bakr è entrato e tu non ti sei sollevato e né te ne sei preoccupato, poi è entrato ‘Umar e tu non ti sei sollevato e non te ne sei preoccupato,  quando invece è entrato Uthman ti sei seduto e ti sei sistemato i vestiti”, ed egli rispose: “Come non potrei vergognarmi di un uomo di cui gli angeli provano vergogna?”


Si noti che non c’è nessuna nudità come si è inventato il calunniatore, solo che il narratore non era sicuro di che parte del corpo fosse scoperta, se le cosce o le gambe. E in un’altra narrazione di Ahmad si afferma che il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah  su di lui) era sdraiato sul proprio letto, non citando che aveva le cosce o le gambe scoperte, e Aisha disse: “Quando è entrato Uthman ti sei sistemato i vestiti” ciò prova che era vestito, e che stave solo concedendosi delle libertà alla presenza di alcuni dei suoi nobili compagni con i quali poteva concedersele, come dice Al-Nawawy (che Allah abbia pietà di lui) nella spiegazione del hadith.


daraltarjama.com©



 




                      Previous article                       Next article




Bookmark and Share


أضف تعليق

You need the following programs: الحجم : 2.26 ميجا الحجم : 19.8 ميجا