عربي English עברית Deutsch Italiano 中文 Español Français Русский Indonesia Português Nederlands हिन्दी 日本の
conoscere Allah Il Potente l'Altissimo
  
  

   

 

Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui), il nobile guerriero

Come egli trattava la gente in tempi di guerra

 


1 - La sua nobiltà verso i nemici

Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui), fedele a nobili principi morali e agli insegnamenti del Santo Corano, non tradì mai nessuno, neanche il proprio nemico. Non ruppe mai un accordo finché la seconda parte fosse la prima a romperlo. Nelle battaglie, sia che ne fosse stato il vincitore, o il vinto, non torturò mai i feriti e i prigionieri di guerra, e non mutilò mai un loro cadavere, e vietò ai suoi soldati di fare altrettanto, qualunque ne fosse stato il motivo.


Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) ed i suoi compagni hanno rappresentato un esempio eccezionale di nobiltà di costumi durante la guerra.



2 - La sua nobiltà nei confronti delle donne

Ecco un meraviglioso esempio che cattura il cuore e la mente.

In una delle decisive battaglie condotte da Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui), uno dei suoi collaboratori militari, suo cugino, Ali ibn-Abi-Taleb, vide un soldato nemico velato spostarsi tra i cadaveri dei feriti dell'esercito dei musulmani. Questi iniziò a mutilare i cadaveri in un modo orribile, arrivando a mutilare addirittura il corpo di Hamza, zio di Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui). Ali ne fu inorridito e decise di vendicarsi, uccidendolo. Immediatamente gli andò incontro come una freccia, ma a sua sorpresa, quando alzò la spada per ucciderlo, scoprì che questo soldato era in verità una donna travestita da uomo.   

                                                                            

Si noti la scena straordinaria ed i grandi principi dei soldati di Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui). Era con la spada alzata sul punto di uccidere la donna, quando  i nobili principi assimilati alla scuola di Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) presero il sopravvento e vinsero la sete di vendetta. Dunque abbassò la spada, represse la propria ira e lasciò perdere la donna, nonostante  gli orribili attic he ella aveva compiuto contro i suoi amici.


Qual è questa morale? E quali sono questi nobili principi? Quale la grandezza? Il rispetto e misericordia per la donna, anche se è una nemica? Questa è la grandezza del profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) e dei suoi seguaci, e la grandezza dell'Islam che ha inculcato loro questi principi.



3 - La sua nobiltà verso i prigionieri di guerra


Nonostante gli accordi ed i trattati internazionali sui diritti dell’uomo, il prigioniero di guerra subisce ancora violenza, torture fisiche e psicologiche in una palese violazione di questi diritti.


Tuttavia, più di quattordici secoli fa, il messaggero Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) emanò nuove leggi valide per il mondo intero, su come trattare un prigioniero di guerra. Leggi che, se l'umanità avesse applicato, avrebbero rappresentato una soluzione alla crisi dei prigionieri in questo mondo confuso. Questa crisi è ancora scioccante per tutti coloro che possiedono una coscienza e dei principi morali. Questo perché il profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) aveva impedito la violazione dei diritti dell’uomo nella maniera più assoluta, qualunque ne fosse la ragione.


Quindi non è ritenuto accettabile né torturare i prigionieri fisicamente o psicologicamente, né maledirli, neppure impedire loro di nutrirsi e dissetarsi.

Anzi, Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) ed i suoi compagni diedero la priorità del vitto ai prigionieri. Si giudichi ora quale comportamento nobile solevano avere i compagni del profeta Muhammad a riguardo del vitto dei prigionieri.


Questa scena è stata descritta e lodata in un versetto coranico:


"[loro] che, nonostante il loro bisogno, nutrono il povero, l'orfano e il prigioniero." (Corano, Sura LXXVI, Al-Insân, L'Uomo, versetto 8).

In altre parole, Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) e i suoi seguaci solevano dare la priorità agli orfani, ai poveri e ai prigionieri di guerra, nonostante essi stessi ne avevano bisogno!


I prigionieri d'oggigiorno dovrebbero vivere nell’epoca del profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) per curare le loro ferite e le loro lacrime e per essere trattati con misericordia e umanità e recuperare i propri diritti e la propria umanità strappata dalle armi di distruzione di massa e dalle losche guerre sotto illegittimi nomi.


In conclusione, si afferma che Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) è stato il precursode di un grande sviluppo nel campo dei diritti umani. Ed inoltre egli (pace e benedizioni di Allah su di lui) è il pioniere in tutti i campi della vita. Si trovi anche un solo caso in cui Muhammad o i suoi compagni abbiano violato i diritti dei prigionieri con torture fisiche o psicologiche.





 




                      Previous article




Bookmark and Share


أضف تعليق

You need the following programs: الحجم : 2.26 ميجا الحجم : 19.8 ميجا