عربي English עברית Deutsch Italiano 中文 Español Français Русский Indonesia Português Nederlands हिन्दी 日本の
conoscere Allah Il Potente l'Altissimo
  
  

Gli obiettivi del sito


 

Gli obiettivi del sito

L’obiettivo del sito Rasoulallah.net non è solo di trattare la bibliografia del Profeta Muhammad (Pace e benedizione su di lui) dal punto di vista storico, bensì quello di rinnovare il nostro amore verso il Profeta. Questo è il primo obiettivo, successivamente c’è quello di seguire l’esempio  del Profeta (Pbsl (1) ). Allah l’Altissimo Ha detto la verità quando dice quel che può essere tradotto come: “Avete nel Messaggero di Allah un bell'esempio per voi.” (TSC(2)-Sura XXXIII, versetto 21).  Il terzo obiettivo consiste nel rendere le qualità morali che Allah, il Potente, l’Eccelso ha donato al Profeta (Pace e benedizione su di lui) una teoria da seguire nell’invito all’Islam e una base per i nostri dialoghi con i servi di Allah, Gloria a Lui, l’Altissimo.

 

L’amore

Il primo obiettivo riguarda il nutrire amore verso il Profeta (Pace e benedizione su di lui) non trovare l’amore; perché non credo che ci sia nel mondo un musulmano che crede in Dio e nel Suo Profeta Muhammad che non abbia il cuore pieno di amore verso colui che Allah Ha Scelto e inviato come una misericordia per noi .: “Ora vi è giunto un Messaggero scelto tra voi; gli è gravosa la pena che soffrite, brama il vostro bene, è dolce e misericordioso verso i credenti.” (TSC- Sura IX, versetto 128).

 

Credente in Allah e nel Suo Messaggero ma non prova amore per Allah? Sappiamo che il Profeta (Pace e benedizione su di lui) disse in un Hadith (detto) autentico: “Nessuno di voi non crede finché il suo amore per me sia maggiore di quello per i soldi, i figli e per la gente in generale” (Trasmesso da Al-Bukhari). Il Profeta non disse queste parole per vantarsi – mi rifugio in Allah- ma ha trasmesso ciò che Allah Gli Ha ordinato di trasmettere. Allah gli ha ordinato di insegnarci che l’amore per il Profeta è una parte che non si può dividere dalla fede in Allah; perciò era necessario farci conoscere questo oltre che adempiere alla responsabilità datagli da Allah Gloria a Lui l’Altissimo. “Ché se non lo facessi non assolveresti alla tua missione.” (TSC- Sura V, versetto 67).

 

Sentite e sollecitate nei vostri cuori l’amore per il Profeta (Pace e benedizione su di lui) e sappiate che questo è la cura che mette fine a molte delle malattie psichiche presenti in tutto il mondo islamico. L’amore verso il Messaggero (Pbsl) è in effetti la cura se i nostri cuori sono consapevoli di questo amore. E a noi che ci è stato impedito di vedere il Profeta per un periodo di quattordici o quindici secoli, dobbiamo ripristinare l’amore verso di lui oltre che la nostalgia e il desiderio; verso colui che ha provato nostalgia di noi prima che noi la provassimo per lui. Dimenticate il giorno in cui visitò il cimitero del “Baqi’” prima della sua morte, quando salutò la gente del cimitero con alcuni dei suoi Compagni e disse: “Mi sarebbe piaciuto vedere i nostri fratelli” e i Compagni risposero: “Non siamo forse noi i tuoi fratelli?” Egli rispose: “No, voi siete i miei Compagni, i miei fratelli sono coloro che verranno dopo di me e che aspetterò al bacino”. (Riportato da An-Nisaiy)


Avete visto come ebbe nostalgia di noi il Profeta (Pace e benedizione su di lui)? Non dobbiamo forse ricambiarlo con la stesso nostalgia e desiderio? Non credete che dobbiamo ricambiare questo amore con amore? Credo che  abbiamo davvero bisogno di rinnovare il nostro amore verso il Profeta (Pbsl) che non è altro che una ramificazione del nostro amore per Allah, Gloria a Lui l’Altissimo. Persino gli esseri non viventi che non hanno un cuore che batte come il nostro si inteneriscono davanti al Profeta, e si può dire che l’uomo che possiede un cuore e dei nobili sentimenti non provi sensazioni simili a quelle provate dagli esseri non viventi rispetto alla loro nostalgia per il Profeta; è possibile ciò? Ricordate ciò che disse Al-Bukhari nel suo Sahih e altri sul giorno in cui il Profeta (Pace e benedizione su di lui) salì sul pulpito e allontanò il tronco dove usava appoggiarsi di solito, mettendolo in un posto lontano nella moschea? Quando il Profeta iniziò il sermone la gente che era in moschea sentì questo tronco muoversi – che non ragiona e non ha un cuore come noi - perché sentì nostalgia del Profeta che l’aveva allontanato soltanto di qualche metro. Allora, il Profeta (Pbsl) scese dal pulpito, toccò il materiale e gli mise una mano sopra affinché cessò di muoversi e gli disse: “Cosa vuoi? Se preferisci ti pianto sopra la più alta collina della terra; una grande palma della quale la gente sfrutterà dei sui frutti fino al Giorno della Resurrezione”.

Ma queste parole non piacquero al tronco e disse al Profeta : “No, voglio stare vicino a te, voglio stare accanto  a  te”.

 

Non abbiamo la priorità di dire ciò al nostro amato Profeta (Pace e benedizione su di lui)? Tra noi e lui ci sono lunghi secoli che ci impediscono vederlo e avvicinarci a lui. Non meritiamo dirgli “vogliamo starti vicino, o Messaggero di Allah” più di quel tronco?

 

L’amore…. Percepite l’amore verso il Profeta (Pace e benedizione su di lui) dentro di voi, e se trovate che l’amore verso la vita terrena, la famiglia è maggiore dell’amore verso il Profeta (Pace e benedizione su di lui), allora sappiate che nella vostra vita islamica aveteci sono dei molti problemi irresolubili nonostante l’intelligenza e i pensieri razionali, perché è il cuore che giunge alle soluzioni. Il cervello – come il poliziotto che cerca gli scomparsi-  cerca la via da seguire e non di più di così. Mentre ciò che conduce e porta alla via è l’amore. È lui che conduce il credente ad allontanare la vita mondana e le sue passioni, ed è sempre lui che conduce il credente ad allontanare tutto ciò che contraddice la religione di Allah Gloria a lui L’Altissimo, la Sua legge e i Suoi ordini.

Questo è il primo scopo della  celebrazione della nascita del Profeta (Pace e benedizione su di lui) e chiedo ad Allah di rendere i nostri cuori puramente consapevoli dell’amore di Allah per primo e secondo del Suo Messaggero (Pbsl).

 

Seguire l’esempio del Profeta (Pbsl):

 

Il secondo obiettivo di questo sito e quello di rinnovare l’accordo con lui. Allah l’Altissimo dice quel che può essere tradotto come: “Di': "Se avete sempre amato Allah, seguitemi. Allah vi amerà e perdonerà i vostri peccati. Allah è perdonatore, misericordioso" (TSC- Sura III, versetto 31). "Se avete sempre amato Allah, seguitemi” ovvero seguite il Profeta. Notate questo collegamento come se Allah ci dicesse: “Mi amate? Ami il Tuo Sovrano, Il Tuo Creatore?” “Si , Dio”. Allora prova questo amore per Allah, amando il Profeta (Pace e benedizione su di lui). “Chi obbedisce al Messaggero obbedisce ad Allah.”(TSC- Sura IV, versetto 80). Rinnoviamo l’accordo con il Profeta, ci ha lasciato una Sunna (3) (La Tradizione del Profeta) pura bianca e molto chiara, chi se ne distoglie andrà in rovina. Non allontanatevi da lui né dalla sua Sunna.

Torno al Hadith in cui il Profeta prova nostalgia di “noi”, con la speranza di essere proprio noi quelli che il Profeta intendeva. La prima parte del Detto consiste in una dichiarazione la seconda parte invece è un avvertimento: “Li aspetterò al bacino” Uno dei Compagni gli disse: “Vuoi dire che tu non gli hai mai visti, o Profeta di Allah?” e lui rispose: “Gli ho visti come quando un uomo che possiede dei cavalli con una o più gambe bianche in mezzo a quelli bruni; non li riconoscerebbe? Risposero: si.

Se un uomo possiede dei cavalli con una parte bianca sulla criniera ed è legato con un anello bianco sulla bocca in mezzo ad altri neri, li riconoscerebbe? Dissero: “Si lo riconoscerebbe”. Allora il Profeta (Pbsl) rispose: “Li riconosco dalle tracce dell’abluzione” e disse ancora: “Finché si allontana un uomo dal mio bacino come si allontana un cammello perso, e gli dirò “Vieni Vieni”  e qualcuno dice: “Non sai cosa hanno fatto dopo di te e allora dirò: “Lontani, lontani, state lontani”.

 

Vi suggerisco vivamente di seguire l’esempio del nostro amato profeta (Pbsl), senza cambiare o modificare alcunché alla sua Sunna. Spesso ci spingono a cambiare, o a modificare quello che abbiamo imparato, ma questo non dovrà avvenire! E un invito diabolico. Mantenete la promessa, eseguite i consigli del messaggero di Allah (Pbsl) ricordando quello che disse mentre stava morendo: “Subirete dei pregiudizi dopo di me, siate paziente finché ci troviamo vicino al bacino.” “Siate paziente quando incontrate delle difficoltà, accettate quello che Allah vi ha ordinato e sicuramente Allah vi aiuterà.” 

 

Sapete qual è la più grande qualità che Allah abbia mai concesso al Suo scelto Messaggero? E la qualità delle sublimi moralità umane. Personalmente non conosco nessuna altra qualità più straordinaria ed eccellente di quella della condotta morale, con la quale Allah Ha Forgiato il carattere del Suo Profeta (pace e benedizione su di lui). Allah dice: quello che può essere tradotto come: “Di sicuro sei di un’eminente moralità.” (TSC – Sura  LXVIII, versetto 4).

 

Fermatevi davanti a questa piccola frase, i cui significati sono infiniti e la quale dimostra l’amore di Allah per il Suo messaggero (Di sicuro sei di un’eminente moralità). Il profeta (Pbsl) lui stesso disse: “Sono stato inviato per perfezionare le moralità”

 

La condotta morale:

 

In verità se Allah  sapeva che ci fosse un altro metodo per perfezionare le moralità virtuose dell’uomo nella vita a parte quello del culto della fede, e i valori dell’Islam, avrà ordinato ai suoi servitori di seguire quella strada. Ma Allah, il Saggio, l’Altissimo sapeva che l’unica strada capace di fare sorgere le moralità dell’uomo, quella Islamica tra gli ali del servitori è l’unicità del Signore. Questa è l’unica strada capace di farci avere un carattere pieno di moralità islamica. Siamo Musulmani o no? Abbiamo una fede in Allah, o no? Abbiamo promesso ad Allah di seguire l’esempio del nostro profeta (PB su di lui): Allah dice quello che può essere tradotto come: “Avete nel Messaggero di Allah un bell'esempio per voi…” (TSC- Sura XXXIII, versetto 21) quindi prendiamo come esempio il Profeta (PB su di lui) e la sua condotta morale, egli dice: “O gente ! Non conquisterete la gente con i soldi, ma con il sorriso e la buona educazione.” Si parla a tutta la gente, chi sia musulmana o meno. Si spiega che non si può conquistare la gente con l’uso dei soldi, in quanto quest’ultimi non sono il metodo per comprare i cuori della gente. Ma c’è un’altra strada che non vi costerà niente, il sorriso e la buona educazione.

 

Il buon carattere è l’arma vincente che potete usare durante l’invito ad Allah (Ad-da’awa), il buon carattere è l’unica medicina capace di rendervi molto vicini ai cuori della gente, e renderà la vostra parola la regina della loro mente, e poi regina dei loro cuori.

 

Le moralità umane sono il primo frutto dell’albero dell’Islam, e il metodo con il quale i musulmani hanno conquistato l’Est e l’Ovest del mondo. L’Islam che arrivò fino all’Asia centrale e il sudest dell’Asia. Con quale metodo è riuscito ad arrivare fino a là? In verità arrivò solo attraverso la buona condotta umana. Basta guardate come i musulmani di quelle zone amano l’Islam.

 

Il loro amore per l’Islam è il risultato dell’invito ad Allah eseguito dai loro predecessori. Quando essi entravano nelle loro zone, gli abitanti del posto hanno potuto constatare la loro amabilità, dolcezza, il loro amore, la loro lealtà mai riscontrata in nessun’ altra gente, né prima, né dopo il loro arrivo. Da dove viene tutto ciò ? Dall’Islam. Amate questa religione che fece sorgere queste moralità umane, questo Islam che arrivò nelle zone occidentali dove il suo sole illuminò la Spagna. Quanto sangue fu versato per arrivare a questo ? Neanche una goccia. Come l’Islam si è diffuso negli ultimi 10 anni e non solo durante i secoli ? L’Islam si è diffuso grazie ai comportamenti moralistici dei musulmani, all’autenticità del messaggio, alla gentilezza e correttezza dei musulmani. L’Islam ha presso una posizione nei cuori di quella gente.

Voi nipoti e discendenti del profeta (Pbsl) avete il compito di correggere quella immagine errata sull’Islam, e che ha deformato la realtà dell’Islam. Come potete correggere questa immagine  sull’Islam, attraverso discorsi intensi? Assolutamente no, perché i discorsi da soli non sono sufficienti.

Attraverso minacce e avvertimenti, con la forza? Niente di tutto ciò è sufficiente. La soluzione per correggere questa infondatezza che trova rifugio nel cervello degli occidentali e perfino nei loro cuori è di mostrare loro il nostro comportamento, le nostre moralità e di far  capire a loro l’importanza dell’invito ad Allah attraverso i metodi civili come faceva il Messaggero di Allah (Pbsl). La gente appena lo sentiva lo amava, nonostante la durezza dei cuori dei beduini, lo amavano per la sua modestia, le sue moralità, e il suo incredibile senso dell’umanità.

 

Come esempio citiamo la storia di quel beduino che entrò nella moschea del messaggero di Allah (Pbsl) e si comportò male in qualche occasione; alcuni compagni, ancora neoconvertiti nell’Islam, lo hanno sgridato, ma il Profeta si diresse verso di lui e lo fece sedere accanto a sé rivolgendosi a   lui con molta calma. Il beduino si senti sollevato e a quel punto alzò la mano e disse: “O Allah abbi misericordia di me e di Muhammad, e nessuno altro.” Il Profeta (Pbsl) sorrise e disse : “Stai esagerando tanto fratello beduino.”

 

Questo è il Messaggero di Allah (Pbsl), imitatelo, siate una luce, la lampada della buona condotta. Però dovete essere coscienti che non sarete mai cosi senza una moralità sensata e nobile, provate perché siete capaci di convivere tra di voi affettuosamente. Respingete ogni cosa che vi possa portare alla divergenza. Le moralità non sono solo parole, ma sono atti. Le divergenze che si manifestano tra un momento e l’altro fra i musulmani dovranno essere annientate, nonché l’altruismo che comincia a spargersi tra il musulmano e suo fratello, e quando rinuncio ad un’idea adottata in precedenza nell’interesse della fratellanza islamica, è molto più rilevante e importante.

In quel momento li, l’Occidente comincerà ad interessarsi a noi e nonostante avessimo scelto il silenzio, in quanto quest’ultimo atteggiamento è più sacro e sarà la luce che guiderà  verso il sentiero di Allah, e i dispersi verso l’Islam.

 

Rinnovate spesso l’amore che abbiate per il vostro Messaggero, fate di lui il rifugio dei vostri cuori, dopo Allah. Rinnovate l’ubbidienza al Profeta (Pbsl), seguite le sue linee guida e la sua Sunna , non cambiate niente per non essere cacciati nel Giorno del Giudizio da bacino e per evitare che il Profeta vi dica : “Lontani, lontani, stiate lontani”.

 

Rendete il vostro comportamento simile al suo (Pbsl)

Perfezionate le vostre moralità comportandovi come si comportava.

Seguite i suoi consigli e la sua Sunna

 

Mantenete la promessa, eseguite il suo testamento (Pbsl). E speriamo, Se Dio Vuole, di incontrarlo vicino al suo bacino, e bere dalle sue mani un sorso d’acqua dalla quale mai non avremo mai più sete.

 

Che la Pace e la Benedizione di Allah  siano su di lui.



[1] Abbreviazione di “pace e benedizione su di lui”

[2] TSC= traduzione del significato del Corano. Questa è la traduzione del significato concordato fino adesso del versetto indicato nella Sura. La lettura della traduzione del significato del Corano, con qualsiasi lingua, non può sostituire mai la sua lettura in lingua araba; poiché questa è la lingua in cui è stato rivelato”

 

[3] La pratica di vita del Profeta, assunta dai musulmani come fonte di norme e di condotta





You need the following programs: الحجم : 2.26 ميجا الحجم : 19.8 ميجا