1. Foto
  2. Il cibo

Il cibo

68 2020/07/22
Il cibo

1) Menzionare il Nome di Allah prima di mangiare

Ha tramandato ‘Omar ibn Abi Salamah (Allah sia soddisfatto di lui):

“Ero ancora un bambino nella famiglia del Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ed un giorno, quando stavo girando le mani nel piatto, il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) mi disse: ‘Bambino! Pronuncia il Nome di Allah, prendi il cibo con la destra e mangia quel che trovi di fronte a te’. Da allora non ho più smesso di fare così”

(Bukhari, 5376; Muslim, 2022).

Chi si dimentica di pronunciare il Nome di Allah prima di mangiare, quando se ne sovviene, dirà: “Nel Nome di Allah all’inizio ed alla fine

Ha tramandato ‘A’ishah (Allah sia soddisfatto di lei) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Quando cominciate a mangiare, menzionate il Nome di Allah; se ve ne dimenticate, allora dite: Nel Nome di Allah all’inizio ed alla fine”

(Abu Dawud, 3767; Tirmidhi, 1858; confermato da al Albani).

Questo indica che si mangia con la destra per non assomigliare a Satana; inoltre se non si menziona il Nome di Allah, allora Satana parteciperà al desinare; come pure si assomiglia a Satana se si assumono cibo e bevande con la mano sinistra, perché è così che lui mangia e beve.

Eccone la prova:

Ha tramandato ‘Abdullah ibn ‘Omar (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Che nessuno di voi mangi o beva con la sinistra, poiché è Satana a mangiare e bere con la sinistra”

(Muslim, 2020).

Satana tenta sempre di entrare nelle case per condividere cibo e bevande con la famiglia. A tal proposito ha tramandato Jabir ibn ‘Abdillah (Allah sia soddisfatto di lui) di aver udito il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) dire:

“Quando, al ritorno a casa, uno ricorda Allah mentre entra e quando si appresta a cenare, allora Satana dice [ai suoi demoni]: non c’è posto per voi per passare la notte qui né per cibarvi. Ma se ci si dimentica di pronunciare il Nome di Allah mentre si entra a casa, allora Satana dice: qui potete passare la notte; e se ci si dimentica di menzionare Allah quando ci si mette a cenare, allora Satana dice: qui potete passare la notte e trovare del cibo”

(Muslim, 2018).

2) Mangiare quel che si trova dinanzi a sè

Nel hadīth sopra citato, si trovano le parole del Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace): “E mangia quel che trovi di fronte a te”.

3) Prendere la parte di cibo che cade a terra, ripulirla e mangiarla

Ha tramandato Jabir (Allah sia soddisfatto di lui) di aver udito il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) dire:

“Satana è presente in qualunque cosa voi facciate, anche quando mangiate: se vi cade una parte del cibo, prendetela e ripulitela, quindi mangiatela e non lasciatela a Satana. Al termine del pranzo leccatevi le dita, poiché non sapete in quale parte del cibo si trova la benedizione divina”

(Muslim, 2033).

Riflettendo su questo insegnamento profetico, vediamo che Satana è presente in qualunque cosa noi facciamo, per tentare di privare la nostra vita delle benedizioni divine e corromperla. La compresenza di Satana è attestata dalle parole profetiche: “In verità Satana è presente con voi in tutte le vostre faccende”.

4) Leccarsi le dita

Fa parte della Sunnah leccarsi le dita [su cui è rimasto del cibo]; le dita possono anche essere leccate da un altro, come la propria moglie [o il marito]; è quindi preferibile leccarsi le dita prima di pulirle nel tovagliolo o cosa simile.

Questo è attestato nel già citato hadīth di Jabir (Allah sia soddisfatto di lui).

Nelle due Raccolte autentiche, Ibn ‘Abbas (Allah sia soddisfatto di entrambi) ha tramandato che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Dopo aver mangiato, non strofinatevi le mani prima di averne leccato le dita”

(Bukhari, 5456; Muslim, 2033).

5) Pulire il recipiente del cibo

Si tratta di non lasciare alcun residuo di cibo ai bordi del recipiente. Ad esempio mangiando del riso, la Sunnah raccomanda di non lasciare nulla ai bordi della ciotola in cui si è mangiato; può darsi, infatti, che la benedizione divina si trovi proprio in quel residuo di cibo lasciato ai bordi del piatto.

Ha tramandato Anas (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) aveva raccomandato di pulire il piatto, mangiando ogni residuo di cibo (Muslim, 2034). In un’altra versione di Muslim, ha tramandato Abu Hurayrah (Allah sia soddisfatto di lui):

“… e che ognuno di voi ripulisca il piatto”

(Muslim, 2035)

Il nostro insegnante Ibn ‘Uthaymin (Allah abbia misericordia di lui) ha detto: “Si tratta di prendere con le dita i residui di cibo, poi leccarsi le dita. Anche questa è una Sunnah dimenticata da molti, inclusi i giovani studiosi” (Cfr: Sharh Ryad as-Sālihīn, 1/892).

6) Afferrare il cibo con tre dita

Fa parte della Sunnah afferrare il cibo con tre dita quando è possibile, come quando si mangiano i datteri, ad esempio.

Ha tramandato Ka’b ibn Malik (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) era solito mangiare con tre dita e si leccava le dita prima di strofinarle

(Muslim, 2032).

7) Respirare fuori dal piatto per tre volte

Fa parte della Sunnah bere in tre sorsi, facendo un respiro ad ogni sorso.

Ha tramandato Anas (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) era solito fare un respiro tre volte mentre beveva e diceva: “E’ un sollievo, disseta e fa bene”. Anas (Allah sia soddisfatto di lui) ha detto:

“Quanto a me, io faccio tre respiri quando bevo”

(Bukhari, 5631; Muslim, 2028).

I respiri vanno fatti scostandosi dal bicchiere, poiché è deplorevole soffiare nel bicchiere, come attestato da Abu Qatadah, che ha tramandato che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Quando bevete, non respirate nel bicchiere”

(Bukhari, 5630; Muslim, 267).

8) Lodare Allah l’Altissimo dopo la consumazione del cibo

Ecco le prove di questa Sunnah:

Ha tramandato Anas (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“In verità Allah è soddisfatto del Suo servitore quando mangia, poi loda Allah per il cibo, beve e poi loda Allah per la bevanda”

(Muslim, 2743).

Varie forme della lode

a) “Lodi numerose, pure e benedette ad Allah, il nostro Signore, al disopra di ogni bisogno, Eterno, di Cui tutti hanno bisogno”

(Muslim, 5458).

b) “Lode ad Allah Che ci sostenta, provvede a noi e la Cui grazia non può esser negata”

(Bukhari, 5459).

ALREADY TRANSLATED ABOVE

9) Riunirsi per mangiare assieme

Fa parte della Sunnah mangiare assieme e non separarsi.

Ha tramandato Jabir ibn ‘Abdullah (Allah sia soddisfatto di entrambi) di aver udito il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) dire:

“Il cibo di uno basta per due, quello di due basta per quattro, quello di quattro basta per otto”

(Muslim, 2059).

10) Esprimere apprezzamento per il cibo che piace

Fa parte della Sunnah esprimere apprezzamento quando il cibo piace.

Ha tramandato Jabir ibn Abdullah (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) chiese ai suoi familiari della salsa di grasso, ma gli fu risposto che non c’era altro che dell’aceto. Lodò Allah per l’aceto disponibile, prese a mangiarlo e disse:

“E’ una benedizione la salsa d’aceto, è una benedizione la salsa d’aceto!”

(Muslim, 2052).

La salsa d’aceto che allora si consumava era dolce e non acida come l’aceto di oggi.

Il nostro sheykh Ibn ‘Uthaymin (Allah abbia misericordia di laui) ha detto: “Questo è uno degli insegnamenti del Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) che quando trovava un cibo di suo gusto lo lodava. Come quando uno loda il pane fatto da qualcuno, o cose simili; questo fa parte della Sunnah” (Cfr Sharh Ryād as-Sālihīn, 2/1057).

Oggi molti si comportano in modo non solo diverso ma contrario alla Sunnah;

ciò avviene quando mostrano disgusto verso del cibo. Nelle due Raccolte autentiche, ha tramandato Abu Hurayrah (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) non ha mai espresso disgusto verso del cibo: se gli piaceva lo mangiava, altrimenti lo lasciava

(Bukhari, 3563; Muslim, 2064).

11) L’invocazione a favore di chi offre del cibo

Ha tramandato ‘Abdullah ibn Busr (Allah sia soddisfatto di lui):

“Un giorno il Messaggero di Allah  (Allah lo benedica e gli dia la pace) venne a trovare mio padre; gli portammo del cibo ed un’otre. Quando ebbe finito, gli portammo dei datteri che mangiò; scartava i noccioli fra le sue dita e teneva udito l’indice ed il dito medio. Bevve e poi prese quanto trovò alla sua destra. [All’atto di congedarsi], mio padrre prese le redini della sua montatura e gli chiese di pregare per loro. Il Profeta invocò Allah, dicendo: O Allah benedicili in quel che hai concesso loro, perdonali e abbi di loro misericordia”

(Muslim, 2042).

12) Versare da bere cominciando da chi sta alla propria destra

Si tratta di cominciare a versare da bere a chi sta a destra rispetto a chi sta a sinistra.

Ha tramandato Anas ibn Malik (Allah sia soddisfatto di lui):

“Un giorno venne da noi il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace). Chiese da bere, quindi mungemmo per lui una capra e mischiai il latte con dell’acqua dal mio pozzo. Bevve il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) avendo Abu Bakr alla sua sinistra, seguito da ‘Omar col suo rango, poi un beduino alla sua destra. Quando ebbe terminato di bere, il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) passò il recipiente al beduino, lasciando Abu Bakr e ‘Omar ad aspettare; quindi disse: “Quelli alla destra, quelli alla destra, quelli alla destra”. Anas disse: “Questa è la Sunnah, questa è la Sunnah, questa è la Sunnah”

(Bukhari, 2571; Muslim, 2029).

13) Chi versa da bere agli altri sia l’ultimo a bere

Fa parte della Sunnah che chi versa da bere ad un gruppo di commensali, sia l’ultimo a bere

In un lungo hadīth di Abu Qatadah (Allah sia soddisfatto di lui) è riportato:

“Il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) versò da bere ai commensali finchè rimanemmo io e lui. Quindi, il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) versò da bere per me e mi disse di bere. Dissi: non bevo nulla fino a che non berrai tu o Messaggero di Allah. Replicò dicendo: chi versa da bere agli altri sia l’ultimo a bere. Allora bevvi e bevve il Messaggero di Allah…”

(Muslim, 681).

Fa parte della Sunnah allorchè si beve lo yogurt, di sciacquarsi poi la bocca con dell’acqua, per eliminare dalla bocca la cremosità dello yogurt. Ha tramandato Ibn ‘Abbas (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace), dopo aver bevuto lo yogurt chiese dell’acqua, quindi si risciacquò la bocca e poi disse:

“Contiene della crema”

( Bukhari, 211; Muslim, 358).

14) Coprire i recipienti e menzionare il Nome dell’Altissimo al sopraggiungere della notte

Al sopraggiungere della notte, si devono coprire i recipienti o chiuderli coi loro coperchi, menzionando il Nome di Allah. Ha tramandato Jabir ibn Abdullah (Allah sia soddisfatto di entrambi) di aver sentito il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) dire:

“Coprite i recipienti e chiudeteli con i coperchi, poiché c’è una notte nell’anno in cui giunge un’epidemia. Non c’è recipiente scoperto o pentola senza coperchio senza che siano raggiunti dall’epidemia”

(Muslim, 2014).

Nella raccolta del Bukhari è riportato, in un hadīth di Jabir ibn ‘Abdullah (Allah sia soddisfatto di entrambi):

“Tappate i vostri otri pronunciando il Nome di Allah, ricoprite i recipienti pronunciando il Nome di Allah, anche mettendoci sopra qualcosa”

(Bukhari, 5623).

Supporting Prophet Muhammad websiteIt's a beautiful day