1. Foto
  2. Quinto. La preghiera del tramonto

Quinto. La preghiera del tramonto

133 2020/04/27
Quinto. La preghiera del tramonto

 
Al riguardo esistono varie questioni
1) Fa parte della Sunnah tenere i bambini a casa all’inizio del tramonto
2) Fa parte della Sunnah chiudere le porte di casa all’inizio del tramonto e menzionare il nome di Allah
Queste due azioni fungono da protezione contro i demoni ed i jinn; all’inizio del tramonto, i bambini vengono tenuti in casa per proteggerli dai demoni che si manifestano in questo tempo; lo stesso vale per la chiusura della porta di casa e la menzione del nome di Allah l’Altissimo nell’atto di serrare la porta. Quanti demoni hanno potere su giovani e famiglie in questa parte del giorno! E quanto grande è la protezione che l’Islam offre a giovani e famiglie!
Ed eccone le prove:

Ha tramandato Jabir ibn ‘Abdillah (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Sopraggiunta la notte, o di sera, tratente [in casa] i vostri bambini, poiché Satana si manifesta in quel periodo; trascorsa un’ora, lasciateli pure liberi. Chiudete le porte e menzionate il nome di Allah: certo Satana non può aprire una porta chiusa [in tal modo]”

(Bukhari, 3304; Muslim, 2012).

E’ dunque raccomandato che le porte siano chiuse ed i bambini tenuti in casa dall’inizio del tramonto (Cfr. Fatawa al-Lajnah ad-da’imah, 26/317).
3) La preghiera di due raka’āt prima della preghiera canonica tramonto

Ha tramandato ‘Abdullah ibn Mughaffal Almuzni (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Pregate prima della preghiera del tramonto”. Alla terza volta aggiunse: “Chi lo vuole”, nel timore che la gente prendesse questa come una Sunnah

(Muslim, 1183).

Fa inoltre parte della Sunnah pregare due raka’āt tra l’appello alla preghiera (adhān) e l’annuncio di inizio dell’orazione canonica (iqāmah)
Queste due raka’āt possono coincidere con le due di Sunnah che si pregano prima della preghiera canonica dell’alba o di quella del mezzogiorno; oppure possono essere eseguite da chi si trovi assiso in moschea quando il muezzin lancia l’appello alla preghiera del pomeriggio o della sera.
Ed eccone le prove:

Ha tramandato ‘Abdullah ibn Mughaffal Almuzni (Allah sia soddisfatto di lui) che il Messaggero di Allah (Allah lo benedica e gli dia la pace) ha detto:

“Tra i due appelli alla preghiera, [si può eseguire] una preghiera”. Lo ripeté tre volte, ed alla terza aggiunse: “Per chi lo desidera”

(Bukhari, 624; Muslim, 838).

Certamente le due raka’āt prima dell’orazione del tramonto o tra i due appelli alla preghiera, non hanno lo stesso grado di Sunnah delle preghiere supererogatorie che si pregano costantemente; talvolta si possono, infatti, tralasciare. Per questo motivo, la terza volta il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) aggiunse: “Per chi lo desidera”, nel timore che la gente prendesse questa come una Sunnah.
4) E’ raccomandato di non dormire prima della preghiera della sera

Ha tramandato Abu Barzah al Aslamyi (Allah sia soddisfatto di lui) che il Profeta (Allah lo benedica e gli dia la pace) amava ritardare l’esecuzione della preghiera della sera; e non amava che ci si addormentasse prima o ci si mettesse a chiacchierare dopo di essa

(Bukhari, 599; Muslim, 647).

E’ fortemente sconsigliato addormentarsi nel tempo del tramonto, cioè prima della preghiera della sera, in quanto il sonno può far perdere l’opportunità di eseguire la preghiera serale.  

Supporting Prophet Muhammad websiteIt's a beautiful day