La Coesione Sociale nell’Islam (parte 1 di 3): Legami di Fede

La Coesione Sociale nell’Islam (parte 1 di 3): Legami di Fede     


La società per definizione rappresenta un insieme composto da individui diversi, variabili in razza, etnia e religione che si raggruppano e interagiscono. Oggi si parla molto di società pluraliste [1] e come la coesione sociale possa essere promossa in tali società. L’approccio dell’Islam in quanto a coesione è unico. Nel processo di interazione e integrazione, si crea un legame più forte possibile.


Prima di procedere ad una descrizione del legame più forte, è importante notare che l'Islam tende ad abbattere alla radice la disunione sociale: il razzismo e i pregiudizi.  Si possono approvare tutte le leggi che si desiderano ma, finché tali malattie (cioè quella del razzismo e dei pregiudizi) sono radicate nel cuore sottoforma di stereotipo culturale, non ci potrà mai essere una coesione sociale sincera. Nulla rende evidente questo fatto più dei dibattiti sull'immigrazione che avvengono in Europa e negli Stati Uniti.  L'odio per "gli stranieri", anche coloro che sono pienamente membri e cittadini della società, renderà una vera coesione sociale malvista dalla maggioranza.


L'Islam ha fatto scomparire la malattia con un solo versetto che indica dov’è stabilito il vero valore. Iddio ha detto:


“O gente! Invero vi abbiamo creato da maschio e femmina e vi abbiamo reso popoli e tribù affinché vi conosceste. Invero, presso Allah, il più nobile di voi è quello più timorato. Invero Allah è Onnisciente, Sapiente di ogni minuzia.” (Traduzione del significato del Corano, Sura XLIX, Al-Hujurât, Le Stanze Intime, v.13)


Quindi, agli occhi di un musulmano, la razza e l'origine etnica di un individuo dovrebbero avere alcun effetto sulla coesione sociale. C'è però una differenza che l'Islam non prende in considerazione: la differenza di fede e di religione. Quindi, la discussione della coesione sociale sarà focalizzata sulla coesione sociale in una società pluralista rispetto alla religione.


Il Legame di Fede

Se si dovesse chiedere oggi qual è il legame più forte che ci potrebbe essere tra le persone, la maggior parte di loro risponderebbe probabilmente indicando il legame di sangue, l’origine etnica, la nazionalità, e così via. In realtà, il Corano dimostra che questi tipi di legami non sono così forti se il fondamento dietro di loro è debole. Nel Corano, Iddio dà l’esempio di Caino e Abele, due fratelli di cui uno uccise l’altro, così come l’esempio dei fratelli di Giuseppe che lo gettarono in un pozzo. Essi erano tutti parenti di sangue, tuttavia, hanno messo questo mondo al di sopra del loro rapporto. Ciò si verifica ancora oggigiorno in tutto il mondo. I legami tra le persone infatti sono asserviti ai loro desideri, ai loro obiettivi e i loro voleri di questo mondo. Molti individui sono disposti a tradire amici e parenti pur di andare avanti ed ottenere quello che vogliono in questo mondo.


Tutto questo dimostra una cosa: quando i legami tra le persone sono basati su considerazioni mondane, anche se sono originalmente legami di sangue, vengono abbandonati nel momento in cui gli interessi mondani lo richiedano. Perciò, quelli non rappresentano i legami più forti che potrebbero essere costruiti tra le persone. Il legame più forte tra gli uomini, è l’essere uniti nell’Islam, nell’essere uniti nella fede. Questo tipo di nasce della fede in Dio e dell’amore per Dio.


Ciò è stato chiaramente sottolineato da Dio nel Corano quando Dio ha dichiarato:


"Instillando la solidarietà nei loro cuori. Se avessi speso tutto quello che c’è sulla terra, non avresti potuto unire i loro cuori; è Allah che ha destato la solidarietà tra loro. Allah è eccelso, saggio!" (Traduzione del significato del Corano, Sura VIII, Al-'Anfâl, Il Bottino, v.63)


Dio dice pure:


"Aggrappatevi tutti insieme alla corda di Allah e non dividetevi tra voi e ricordate la grazia che Allah vi ha concesso: quando eravate nemici è Lui che ha riconciliato i cuori vostri e per grazia Sua siete diventati fratelli. E quando eravate sul ciglio di un abisso di fuoco, è Lui che vi ha salvato. Così Allah vi manifesta i segni Suoi affinché possiate guidarvi."( Traduzione del significato del Corano, Sura III, Âl 'Imrân, La Famiglia di Imran, v.103)


Il Corano e la Sunnah dimostrano che il legame basato sulla fede è il più forte di tutti i legami. Esso comprende gli esseri umani provenienti da tutto il mondo, unitesi per un unico scopo:  l'esclusiva adorazione di Iddio l'Altissimo. Per raggiungere quest’obiettivo, i Musulmani lavorano insieme e si aiutano a vicenda con misericordia e amore.



In realtà ci sono numerosi detti coranici e profetici che dimostrano, oltre ogni dubbio, che i Musulmani formano una fratellanza universale e internazionale.


Presenteremo in breve qualche esempio a riguardo:


Dice Iddio l'Altissimo:


"I credenti e le credenti sono alleati gli uni degli altri. Ordinano le buone consuetudini e proibiscono ciò che è riprovevole, eseguono l’orazione pagano la decima e obbediscono ad Allah e al Suo Messaggero. Ecco coloro che godranno della misericordia di Allah. Allah è Eccelso, Saggio." (Traduzione del significato del Corano, Sura IX, At-Tawba, Il Pentimento o la Disapprovazione, v.71)


E dice in un altro versetto:


"I credenti non sono altro che fratelli…" (Traduzione del significato del Corano, Sura XLIX, Al-Hujurât, Le Stanze Intime, v.10)


E ancora:


"Muhammad è il Messaggero di Allah e quanti sono con lui, sono duri con i miscredenti e compassionevoli fra loro…" (Traduzione del significato del Corano 48:29)




Disse il Profeta Mohammed (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui):


"Il credente che rispetta un altro credente è come un edificio, una parte rafforza l’altra." (Sahih al-Bukhari e Sahih Muslim)




Un altro hadith dice:


"Ciò che intercorre tra i fedeli, circa il loro amore, misericordia e compassione, è simile ad un corpo in cui se un unico arto fosse malato, tutto il resto del corpo sarebbe scosso da insonnia e febbre." (Saheeh Muslim)




Ma questa grande fratellanza dell’Islam non è qualcosa di semplicemente teorica. È, infatti, ben definita e supportata da una guida pratica. Ha alcuni componenti fondamentali e diritti specifici e doveri che sono enunciati nel Corano e nella Sunnah. Questi diritti e obblighi sono richiesti ad ogni musulmano, di ogni epoca e luogo.



[1] Nelle scienze sociali, il termine pluralismo si riferisce ad una struttura di interazioni nella quale i diversi gruppi si mostrano rispetto e tolleranza reciproci, vivendo ed interagendo in maniera pacifica, senza conflitti e senza prevaricazioni (e, soprattutto, senza che nessuno tenti di assimilare l'altro). Il pluralismo è probabilmente una delle caratteristiche più importanti e più tipiche delle società moderne, e sarà sempre più un elemento promotore del progresso scientifico ed economico. Fonte Wikipedia.org


 

Previous article Next article