1. Articles
  2. Profeta nel ruolo di marito
  3. LA QUINTA PROVA: la prontezza nell’applicare le cose a cui invita e il suo costante ricordo di Allah

LA QUINTA PROVA: la prontezza nell’applicare le cose a cui invita e il suo costante ricordo di Allah

Auther : Muhammad As-Sayyd Muhammad
10 2024/05/13 2024/05/18

Tornando nuovamente ad osservare il profetaﷺ nelle narrazioni e nei resoconti pervenutici su di lui troviamo prove evidenti che confermano la sua profezia. Tutti i narratori di hadithsono in accordo sul fatto che il messaggero di Allahﷺfosse sempre il primo ad applicare ciò che predicava; il primo a fare ciò a cui esortava e ad allontanarsi da ciò che scoraggiava. Allah dice nel Nobile Corano:

Di

“Dovrei forse scegliere per patrono qualcun altro oltre ad Allah, il Creatore dei cieli e della terra, Lui che nutre e non ha bisogno di esser nutrito?”. Di': “Mi è stato ordinato di essere il primo a sottomettermi”. Non siate mai più associatori.  Di': “Se disobbedissi al mio Signore, temerei il castigo di un Giorno terribile”.

(Sura al-An’am vv. 14-15)

Sì, il profetaﷺ si sottomise agli ordini del suo Signore ed era il primo ad applicare i Suoi insegnamenti; era una guida e un esempio per i musulmani in tutte le situazioni, con le parole e le azioni. Allah, l’Altissimo dice:

Avete nel Messaggero di Allah un bell'esempio per voi, per chi spera in Allah e nell'Ultimo Giorno e ricorda Allah frequentemente.

(Sura al-Ahzab v.21)

Era luiﷺil più diligente nell’obbedienza e il più timorato di Allah, sia Glorificato il Suo nome; questa non è un’affermazione di poco conto, ma la realtà che i suoi compagni e la sua famiglia notavano in tutto quello che faceva o diceva ﷺ Ha trasmesso Anas, che Allah si compiaccia di lui, che il profeta(s) disse:

“Per Allah! Sono il più devoto tra voi e quello con più timore di Allah”[1]

Ibn Habban racconta nella sua raccolta autentica che ‘Ataa chiese ad ‘Aisha, la moglie di Muhammadﷺ: “dimmi quali sono le cose più sorprendenti che hai visto nel Messaggero di Allah?” ‘Aisha rispose: “Quale delle sue azioni non era sorprendente!?” e disse poi: “Muhammad venne da me una notte ed entrò nella mia camera e poi mi disse: lasciami adorare il mio Signore”; fece l’abluzione per la preghiera e mentre pregava iniziò a piangere fino a che non gli scesero le lacrime sul petto, poi si inginocchio piangendo, sollevo la testa piangendo e continuò così fino a che Bilal non fece il richiamo alla preghiera. Allora gli dissi: “O Messaggero di Allah! Cos’è che ti fa piangere quando Allah ti ha già perdonato tutti i peccati passati e futuri?” E Rispose ﷺ:

“Non dovrei forse essere un servo riconoscente? Perchè non dovrei farlo quando in questa notte Allah mi ha rivelato: In verità, nella creazione dei cieli e della terra e nell'alternarsi della notte e del giorno, ci sono certamente segni per coloro che hanno intelletto,che in piedi, seduti o coricati su un fianco ricordano Allah e meditano sulla creazione dei cieli e della terra,

[dicendo]

“Signore, non hai creato tutto questo invano. Gloria a Te! Preservaci dal castigo del Fuoco”

(Sura al-‘Imran vv. 190-191)

E poi disse:

“Guai a chiunque legga questi versetti e non rifletta su di essi!”

Non c’era attimo in cui il profeta(s)non ricordasse Allah; lo faceva in pubblico così come in privato, in gruppo o da solo, nella comodità e nella difficoltà, nel bene e nel male, nel corso di un viaggio o durante la permanenza, di giorno e di notte, la mattina e la sera.

Ecco cosa è stato trasmesso nel libro al-Isaaba, parte prima, pagina 162: “Muhammadﷺ inviò ‘Amr ibn al’As da ibn al-Jalandy, il re di ‘Amman, per invitarlo all’Islam e questi disse: “Ho creduto in questo profeta illetterato perché non ordina di fare il bene senza essere il primo a farlo, non proibisce il male senza essere il primo a evitarlo, se vince non è arrogante e se è vinto non si arrende mai, adempie alle promesse e rispetta i patti. Io testimonio che egli è un profeta”.

In sintesi questo è il Messaggero di Allahﷺ sigillo dei profeti: è come un libro aperto, prima e dopo la rivelazione; chi vuole conoscere la sua grande personalità e la speciale storia della sua vita, che legga su di luiﷺ per accertarsi che egli è veramente Messaggero di Allahﷺ.

 

il recensore

  1. Trasmesso da al-Bukhari e Muslim

Previous article Next article
Supporting Prophet Muhammad websiteIt's a beautiful day